marco andrioletti marco andrioletti Scheda  Marco Andrioletti 2020
Reverse
Home Biografia Video Ascolti Gallery Contatti

L’uomo non ha mai devastato il pianeta come ha fatto nell’ultimo secolo, 

sostanzialmente  da quando ha scoperto il petrolio e  le varie forme di

energia, con le  quali ha creato  tanto benessere, ha scoperto tecnologie,

cure e farmaci, riuscendo persino ad  allungare la vita media,  ma questo

al prezzo di conflitti, inquinamento e distruzione.

Nella Genesi è stato dato all'uomo un pianeta perfetto, con la sua natura

e i suoi ritmi. Nel video, Adamo ed Eva sono rappresentati da due api,

insetto oggi a rischio di estinzione.

Dopo la “tentazione (l’albero del melo), nelle sequenze successive si

aggiunge l'inquinamento ambientale e “mentale”, la corruzione e le

tecnologie che hanno decretato uno  stile di vita fondato  sul

consumo della nostra esistenza, correndo a velocità sempre più

insostenibili.

 Il pianeta ha la febbre (il surriscaldamento), metaforicamente   "gira al

contrario", c’è un chiaro quadro clinico, una diagnosi, e sono state

individuate urgenti terapie.

L'umanità appartiene  al pianeta e alla sua natura e non viceversa. E’

l'umanità che “cammina velocemente al contrario”, non la natura che

invece, mantenendo comunque  la stessa direzione e ritmo, sta subendo

conseguenze gravissime.

E’ un brano scritto seguendo varie vicende sulla situazione

ambientale.

E’ stato costruito riarrangiando e  riorchestrando al contrario  il brano “Vois sur ton Chemin” (Guarda sul tuo cammino) del celeberrimo film “Les Choristes”. Per realizzarlo è stata prima creata una cover stilisticamente diversa del brano originale a cui sono state aggiunte variazioni melodiche  ed armoniche e sonorità diverse.

Coro di  voci bianche:  Vociinnote di Torino

Voce bianca solista:  Emanuele Montù Introduzione pianistica Gianfranco Montalto Contributi alle percussioni: Matteo Trevisan Anno di produzione: 2019