© Ass. Culturale  Artes Media Project - Via Maria Vittoria 5 - 10123 Torino
Tancredi Celestre
“Sono cresciuto tra tanti  dischi in vinile, cassette, cd di ogni genere e vari  strumenti  musicali comprati dai miei genitori un po' ovunque  giusto per il piacere di averli: dalla fisarmonica  alla P'i P'a, dalla chitarra classica allo Erhu (il violino cinese). Gli strumenti musicali più strani   erano un po’ come una  componente dell'arredamento di casa, l’ascolto dei dischi una sorta di rito in famiglia.  Poi arrivò il Coro dei Piccoli Cantori di Torino, un coro di voci bianche col quale imparai a stare con gli altri  e che fu anche occasione di vivere e comprendere il rapporto con l'autorità, ovvero con il direttore che, oltre alle note e al canto, ci insegnava anche la disciplina e  ad ascoltarci l’un l’altro per ottenere  un unico suono. Questo mi stimolò ad ascoltare anche altri strumenti in “insieme”  specialmente quando col coro cantavamo parti di opera con l'orchestra. Il suono degli archi mi affascinava molto, e così più avanti scelsi di entrare in Conservatorio e studiare  violino. Nel corso dei primi studi scoprii la timbrica velata e scura della viola, uno strumento schivo ed introverso rispetto al violino, e a me più vicino perchè  rispecchiava anche  il mio carattere e così presi il diploma in viola. Mi piaceva anche molto staccarmi dalle partiture e giocare improvvisando , stimolato da molti ascolti di generi musicali differenti e molto lontani tra loro. Cominciai  a scrivere ciò che improvvisavo e ad arrangiare per le varie formazioni nelle quali suonavo: tra amici, nei gruppi d'archi ma anche in quelli di musica pop, rock e qualche timida collaborazione  nell’hip hop. Con la musica, nel corso degli anni,ci siamo dati tanti appuntamenti, all'Università, sui palchi dei teatri, nelle sale prova e di registrazione così come nei locali o per le strade delle città. La musica è  un movimento organizzato dalle particelle dell'aria rappresentato da sole 12 note  che quando  sono poste in determinati modi riescono a raccontare storia, descrivere momenti, e anche ciò che uno è come persona. Per questo la amo, la rispetto e trovo profonda ragione  per conoscerla meglio  giorno dopo giorno.”
Felix Ensemble Discografia Gallery Contatto Biografia video webref